Schumann-Clara-04Il 1838 fu uno degli anni più difficili. L’intenso e profondo sentimento che legava Robert (Schumann) a Clara Wieck era motivo di tormento e di ansia. L’anziano maestro Wieck, dispotico e violento, non sopportava di concedere la figlia che tanto aveva educato e forgiato e che aveva votato alla carriera concertistica. Noncurante dei sentimenti di Clara, la allontanava dal giovane musicista, programmandole tournèes in diverse città tedesche e all’estero, proibendole anche semplici contatti epistolari. I lunghi silenzi e la separazione dall’amata procurano a Schumann momenti di vera e propria disperazione. Il musicista era combattuto tra il desiderio di vivere finalmente accanto a Clara e la paura di non esserne all’altezza, di non renderla felice e appagata. Nonostante tutto i due giovani non si persero mai: le “Scene infantili” nascono in questa contesto psicologico, in cui la vita alternava promesse a condanne. Sono tredici immagini, o ricordi, di un adulto che si rituffa nella dimensione magica di un uomo nei primi passi dell’esistenza. Ogni “immagine” è un invito a cercare nei nostri ricordi, sensazioni simili, che non hanno parole, e ad abbandonandoci alla musica, veicolo per i nostri sogni.

[relatedYouTubeVideos relation=”keywords” terms=”Scene Infantili Schumann” max=”1″ class=”horizontal center bg-black” height=”320″ width=”600″]