La famiglia, un riferimento costante

UKTCC_35_bachII_p3_B.fpQuesto concerto fu composto probabilmente a Lipsia intorno al 1730, quando i dissidi tra Bach e il Consiglio Comunale erano ormai frequenti. In un clima così teso e avaro di riconoscimenti nei confronti del suo genio, Bach si occupò assai poco di musica strumentale e si dedicò quasi esclusivamente alla composizione di opere di carattere religioso per adempiere ai suoi compiti di Maestro di Cappella. Questo concerto, però, pur con qualche incertezza, sembra risalire a quegli anni e può essere considerato uno di quei concerti che rappresentavano una consuetudine nella famiglia Bach. I figli, avuti dalla prima moglie, erano ormai adulti e tra essi spiccavano per le loro doti musicali Carl Philipp Emanuel e Wilhelm Friedemann. La seconda moglie era dotata di una piacevole voce di soprano e anche la figlia maggiore Catharina Dorotea si cimentava nel canto.

Questo concerto è stato quindi scritto probabilmente per esecuzioni in famiglia, con cui forse Bach cercava di mitigare le sue insoddisfazioni dovute anche alle scarse occasioni di esecuzioni  pubbliche.

Analisi e Ascolto