orchestra notteTonalità: Sol Maggiore

* Nascita del primo tema e definizione delle ritmica.
* Esposizione dell’idea secondaria del primo tema, più dolce
* Ponte modulante, da sol maggiore a re maggiore; si ferma sul la, dominante della nuova tonalità.
* Esposizione del  secondo tema, re maggiore. Meno caratterizzato ritmicamente, contiene alcune modulazioni interne ma rimane saldamente ancorato al re maggiore.
* Esposizione dell’idea secondaria del secondo tema, a sua volta articolata in un primo inciso “piano”, ed un secondo inciso “forte”.  Questi due incisi vengono ripetuti; le ultime battute dell’esposizione sono dedicate invece ad una “codetta”, cioè ad una frase che sembra avere una funzione conclusiva, ma in realtà chiude soltanto una parte, lasciando aperta ogni possibile continuazione.
* Ripetizione

Sviluppo

* Inizialmente viene ripreso il tema iniziale nella stessa tonalità in cui si è conclusa l’esposizione, cioè re maggiore. La frase si conclude con le note di un accordo di settima di dominante, il che fa pensare ad una modulazione a mi minore; in realtà si continua direttamente in do maggiore (è una classica “cadenza evitata“). Successivamente i ritrova il frammento apparentemente “secondario”del secondo tema cui si era accennato prima, che sarà riproposto più volte, modulando a diverse tonalità, fino a dare l’impressione di fermarsi sul sol minore. Un breve passaggio con tutti gli strumenti all’unisono, porta alla parte conclusiva dello sviluppo, che sfocia nella ripresa, naturalmente in sol maggiore.
* Inizia la ripresa, con la ripetizione del primo tema. Si riascolta anche il ponte, inizialmente uguale all’esposizione, che però è più breve ed ovviamente non modula ovvero non cambia tonalità.
Ripresa
* Ripresa del secondo tema, in sol maggiore. Questa ripresa si presenta solo con minime variazioni rispetto all’esposizione. Si riascolta anche la “codetta”che terminava l’esposizione. Questa volta essa però non conclude, ma si ripresenta leggermente variata, e porta alla coda.
* Adesso un ritmo simile alla seconda battuta del primo tema.

[relatedYouTubeVideos relation=”keywords” terms=”Piccola Serenata Notturna Mozart” max=”1″ class=”horizontal center bg-black” height=”320″ width=”600″]