Dall’Agricoltura le prime fondamentali Note

origine fulmine

L’agricoltura ha segnato l’inizio della Civiltà in ogni senso. La prime Civiltà si fondarono attorno alle prima coltivazioni agricole; grazie alla nuova condizione stanziale l’Uomo potè dedicare parte del suo tempo a nuove attività. Ci fu l’evoluzione del linguaggio, nacque la scrittura e cominciò a “sentirsi” la prima Musica.

La teoria musicale occidentale, risalente ai greci antichi, ha attinto fortemente dai popoli egiziani e mesopotamici: conoscevano già gli intervalli consonanti di quinta, quarta ed ottava, e ne facevano il punto di partenza di diversi sistemi di scale.

Venne elaborato un sistema di relazioni tra altezza delle note e lunghezza delle corde (o dei flauti) necessaria per produrre tali note, a prescindere dalle relazioni matematiche alla base della produzione del suono che poi sarebbero state codificate da Pitagora.

Era quello un periodo in cui la visione del mondo era comunque fortemente condizionata da superstizioni e religioni: i mesopotamici, ad esempio, adoravano i pianeti e ritenevano che l’armonia tra uomo ed universo fosse regolata dai numeri e si rispecchiasse proprio nella musica.