armonia delel sfereA Pitagora si attribuisce un primato, ovvero quello di aver associato i rapporti numerici agli intervalli musicali; ne derivò il legame tra Musica e Matematica e l’inizio di una serie di riflessioni che durano ancora oggi. Altri pensatori, tra cui il filosofo Damone, misero maggiormente in evidenza l’influenza che la Musica poteva esercitare sull’Etica; si diceva, per esempio, che la tensione delle corde imitasse la tensione dell’anima. Proprio Damone, a partire dalla dottrina pitagorica, stabilì l’affinità tra Musica e Anima; l’una come l’altra esprimono movimento. Alla Musica si attribuì un “carattere”, dipendente dalla scrittura, dallo stile, che aveva il potere di indurre stati d’animo differenti, di influenzare positivamente o negativamente. Si definì, ad esempio, il carattere (modo) frigio associandolo alla istintualità, e come dorico quello più regolare, razionale.