arquilocoAlla fine del periodo Arcaico Greco, attorno al VI secolo a.C.,Terpandro, che fu poeta e musico, ideò, per così dire, i Nomoi, ovvero le regole, le leggi, con le quali venivano stabiliti gli schemi melodici da associare alle diverse occasioni per produrre determinati effetti e soprattutto per “educare”. A Terpandro fu riconosciuto il merito di aver raccolto, classificato e denominato le melodie in base alla loro origine geografica (dorica, frigia,etc. etc.), nonché di aver organizzato le melodie in funzione dei testi poetici. Queste melodie presero il nome di Nomoi perché il musico doveva utilizzarle in funzione del tipo di testo che metteva in musica.