andre_campraCompositore e direttore d’orchestra di origini italiane particolarmente ricordato per i suoi melodrammi. Nato ad Aix-en-Provence, il 4 dicembre 1660, svolse la sua attività artistica in un periodo compreso fra Jean-Baptiste Lully e Jean-Philippe Rameau, contribuendo, unitamente a questi due musicisti, al rinnovo dell’opera francese del periodo.
Era figlio di un chirurgo italiano di origine piemontese, Francesco Campra, che portò la sua famiglia in Francia, dove il piccolo André poté approfondire i suoi studi musicali e religiosi nella cattedrale di Saint-Saveur nella città Aix-en-Provence. Nello stesso luogo prese i voti nell’anno 1678. Rivestì la prestigiosa carica di Maestro di Cappella nella Cattedrale di Notre-Dame di Parigi, dal 1694 al 1700, dopo esserlo già stato a Tolosa, Tolone e Arles. Nel 1697 cominciò il suo interesse per il teatro musicale.

Nonostante il divieto posto agli uomini di Chiesa di dedicarsi a Musica che non fosse sacra, Campra cominciò a scrivere in gran segreto la sua prima opera e alcune musiche di scena.

Per nascondere questa sua passione adottò uno pseudonimo ma dal 1700 il coinvolgimento fu tale da dedicarsi quasi completamente al teatro suscitando numerosi consensi di critica e di pubblico già con il suo primo lavoro, l’opéra-ballet “L’Europe galante”. Sull’impeto di quest’onda, che lo portò alla ribalta, divenne direttore musicale di corte e del teatro di corte. Divenuto molto grande d’età, attorno a settant’anni, riprese i voti che aveva lasciato durante il periodo più florido della produzione musicale, e si dedicò esclusivamente alla Musica Sacra, compiendo quasi un atto di pentimento.

Morì a Versailles, il 29 giugno 1744.