Note caratteristiche del Barocco, dall’Aria al Solista

bass cont

  • Caratteristico del periodo barocco fu l’uso di un accorgimento particolare nella notazione, quello cioè del basso continuo, di solito riservato agli strumenti a tastiera: si trattava di una linea di basso, con sopra segnate delle cifre per indicare le armonie richieste, e venne usato fin dagli inizi dell’opera per recitativi ed arie.
  • Il primo teatro d’opera pubblico a pagamento fu aperto a Venezia nel 1637. Emerse subito la tendenza ad assecondare il nuovo gusto ‘barocco’ che decretò la supremazia dell’Aria sul Recitativo, in quanto maggiormente melodica e quindi più adatta ad un pubblico normalmente poco preparato in campo musicale.
  • Nacque il culto del solista, tuttora duraturo. I cantanti di allora erano invitati a sfoggiare la loro bravura ed agilità, impegnandosi in arie ricche di virtuosismi e prodezze tecniche: questi principi erano molto rispettati, a partire da Monteverdi per arrivare a Haendel.