trioBeethoven – Gassenhauer Trio op.11 – Clarinetto, Violoncello e Pianoforte – Questo Trio in Si bemolle Maggiore, Op. 11, fu composto da Beethoven nel 1797 e pubblicato a Vienna l’anno successivo. Appartiene ad una serie di primi lavori per musica da camera, molti dei qual includono legni ed archi grazie alla loro popolarità e novità per il periodo. Il trio è scritto per pianoforte, clarinetto (o violino), e violoncello (a volte sostituito dal fagotto). La tonalità fu probabilmente scelta per facilitare i passaggi veloci del clarinetto (in Si bemolle) che non beneficiò del sistema Boehm.
Questa composizione è conosciuta anche come “Gassenhauer Trio”; questo nome deriva dal suo terzo movimento che crea nove variazioni dal tema dell’allora famoso dramma giocoso “L’amor marinaro ossia Il corsaro” (15 October 1797, Wiener Hoftheater) di Joseph Weigl. Questa particolare melodia, “Pria ch’io l’impegno” era così popolare al punto che si poteva sentire in molte vie di Vienna (“Gasse” in tedesco).
Ci furono altri compositori che usarono queste melodie come Joseph von Eybler, Johann Nepomuk Hummel e Niccolò Paganini.

Il trio è in tre movimenti:

  • Allegro con brio
  • Adagio
  • Tema con variazioni (“Pria ch’io l’impegno”: Allegretto)
  • Beethoven dedicò il pezzo alla contessa Maria Wilhelmine von Thun.