inverno

L’Agghiacciato tremar tra nevi algenti è espresso da Vivaldi con brevi note ribattute, che ricordano molto da vicino l’analoga scena del King Arthur di Purcell (A). Splendido il Largo (B), nel quale la pioggia viene descritta dai pizzicati dei violini. Tutto l’Inverno, per i suoi straordinari accostamenti timbrici, comunica una sensazione di gelo e, qua e là, di disperazione, sentimento, che non è presente nelle altre Stagioni.

[relatedYouTubeVideos relation=”keywords” terms=”Inverno di Vivaldi” max=”1″ class=”horizontal center bg-black” height=”320″ width=”600″]