Dall’Antica Grecia al XVIII Secolo

citara
La Cetra, detta anche Citara, è uno strumento musicale appartenente alla famiglia dei cordofoni.
Lo strumento era inizialmente costruito come la lira ma con una cassa armonica di dimensioni maggiori, in legno. Con queste caratteristiche la cetra ebbe una notevole diffusione sin dall’antica Grecia dov’era suonata da citaredi professionisti; il suo uso inoltre prese corpo anche a Roma. Nel corso dei secoli la sua struttura venne ulteriormente modificata, fino ad intendere per cetra uno strumento dalla cassa di risonanza piatta le cui doppie corde metalliche venivano pizzicate, dotato di un lungo manico e dalla struttura paragonabile a quella di una pera. Questo modello di cetra venne utilizzato soprattutto dal XVI fino al XVIII secolo.