Un modo per catalogare la Musica

forma musicale

Per forma musicale si intende lo schema in cui si articola una data composizione ovvero le suddivisioni, la successione, lo sviluppo dei temi, la struttura ritmica e armonica. Questi schemi derivano da consuetudini musicali, da modelli largamente riconosciuti e all’interno dei quali si riconosce uno stile o una tendenza del momento; in questo senso la Storia è piena di esempi di compositori che hanno tracciato il solco, sperimentando e raccogliendo i frutti di quanto seminato, ed altri, meno innovatori, che hanno trovato più congeniale seguirne le orme, allineandosi al modello. Ad ogni modo, il consolidarsi di una forma musicale dipende fortemente dal periodo storico, dalle consuetudini, dalla cultura che lo rappresenta musicalmente, come altrettanto saprebbe fare una tecnica pittorica o scultorea. La Forma Musicale non corrisponde però al Genere Musicale; sebbene la Forma sia figlia di un periodo storico, essa non è univocamente indicativa del periodo stesso.


In funzione del numero di temi musicali o della loro disposizione si possono avere:

La Forma Monopartita: un solo tema che si ripete più volte
La Forma Bipartita: due temi che contrastano fra loro
La Forma Tripartita: simmetria fra contrasto e riproposizione dei temi
La Forma Libera: nessuno schema codificato
La Forma Polifonica: temi che interagiscono e si sovrappongono