Joseph Maximilian Lobkowitz La Sinfonia n.3, composta tra il 1802 e il 1804, fu dedicata al principe Joseph Maximilian Lobkowitz, che, come altri personaggi illustri della Vienna del tempo, fu violinista dilettante oltre che amico e protettore di Beethoven.

Nelle sere d’estate Lobkowitz era solito invitare il publico viennese più esclusivo, nelle sale del suo palazzo, a concerti eseguiti dalla sua orchestra privata.

Come è noto, prima d’intitolarsi Sinfonia Eroica, composta per festeggiare l’avvento di un grande uomo, l’opera era stata denominata Bonaparte.

Beethoven paragonava Napoleone ai consoli romani e quando Ferdinand Ries gli portò la notizia che Bonaparte si era proclamato imperatore esclamò – Ma anche lui dunque non è che un uomo come tutti gli altri! – Allora prese la copertina dell’opera la strappò e la riscrisse con il titolo di Sinfonia Eroica.