maria_callas_380
Sorridi e spera! Io sono l’Amore!
La mamma morta è un’Aria del 1896 tratta da Andrea Chénier un’opera lirica in quattro quadri di Umberto Giordano su libretto di Luigi Illica, ispirata alla vita del poeta francese André Chénier (1762-1794). È la più famosa opera lirica di Giordano e, assieme a Fedora, è ancora oggi in repertorio.

La mamma morta m’hanno
alla porta della stanza mia
Moriva e mi salvava!
poi a notte alta
io con Bersi errava,
quando ad un tratto
un livido bagliore guizza
e rischiara innanzi a’ passi miei
la cupa via!
Guardo!
Bruciava il loco di mia culla!
Così fui sola!
E intorno il nulla!
Fame e miseria!
Il bisogno, il periglio!
Caddi malata,
e Bersi, buona e pura,
di sua bellezza ha fatto un mercato,
un contratto per me!
Porto sventura a chi bene mi vuole!
Fu in quel dolore
che a me venne l’amor!
Voce piena d’armonia e dice
Vivi ancora! Io son la vita!
Ne’ miei occhi è il tuo cielo!
Tu non sei sola!
Le lacrime tue io le raccolgo!
Io sto sul tuo cammino e ti sorreggo!
Sorridi e spera! Io son l’amore!
Tutto intorno è sangue e fango?
Io son divino! Io son l’oblio!
Io sono il dio che sovra il mondo
scendo da l’empireo, fa della terra
un ciel! Ah!
Io son l’amore, io son l’amor, l’amor
E l’angelo si accosta, bacia,
e vi bacia la morte!
Corpo di moribonda è il corpo mio.
Prendilo dunque.
Io son già morta cosa!
They killed my mother
in the doorway of my room
She died and saved me!!
Later, at dead of night,
I wandered about with Bersi,
when suddenly
a livid glow flickers
and lights were ahead of me
the dark street!
I looked at it!
My birthhouse was on fire!
I was alone!
and surrounded by nothingness!
Hunger and misery!
deprivation and danger.!
I became ill,
and Bersi, so good and pure
made a market of her beauty (prostitution)
for my sake!
I bring misfortune to all who love me!
It was then, in my grief,
that love came to me!
And murmured in a sweet, melodius voice
You must live ! I am life itself!
Heaven is in my eyes!
You’re not alone!
My breast can dry your tears
I will walk with you and be your support!
Smile and hope! I’m love itself!
Is all around you blood and mire?
I am divine! I can make you forget!
I am the god who descends to earth
from the empyrean and makes this world
A paradise! Ah!
I am love, love, love
And the angel approaches, kisses me,
and in that kiss is death!
The moribund body is my body.
So take it.
I have already died like that!