Sabato 16 Giugno alle ore 21.00, presso l’Oratorio di San Mercurio, avrà luogo l’ultimo appuntamento della Stagione Concertistica MusicaMente. Protagonista del concerto l’argentino Eduardo Eguez, uno tra i liutisti più famosi della scena internazionale. Oltre ad avere una brillante carriera da solista, Eguez collabora con i nomi più importanti del panorama internazionale come Jordi Savall, Gabriel Garrido, Rinaldo Alessandrini. Il programma del concerto, dal titolo “Conde Claros”, prevede l’esecuzione di brani di autori del “secolo d’oro” spagnolo, come Narváez, Valderrábano, Sanz, Guerau e Murcia. Eguez si esibirà con la vihuela e la chitarra barocca, entrambi strumenti caratteristici della musica ispanica XVI e XVII secolo. Eduardo Eguez, nato a Buenos Aires, ha compiuto i suoi studi di chitarra classica con Miguel Angel Girollet e Eduardo Fernandez. Ha studiato composizione all’Universidad Católica Argentina ed ha conseguito il diploma di liuto presso la Schola Cantorum Basiliensis con Hopkinson Smith nel 1995. E’ stato premiato in numerosi concorsi internazionali ed invitato come insegnante in corsi e seminari, in tutto il mondo. Come solista ha registrato «Tombeau», un disco con opere di Silvius Leopold Weiss (E lucevan le stelle), due dischi dedicati alla musica per liuto di Johann Sebastian Bach e uno con musiche di Robert de Visée (MA Recordings). Un nuovo disco “L’Infidèle”, sempre per la MA Recordings, con opere di Silvius Leopold Weiss è uscito nel 2009 ed è subito stato premiato con un “Diapason d’Or” dal mensile francese Diapason. Con l’ensemble « La Chimera » di cui è il direttore, ha registrato per la casa discografica “ma recordings” «Buenos Aires Madrigal», un disco che intreccia tanghi argentini con madrigali italiani e « Tonos y Tonadas », lavoro dedicato alla fusione della musica barocca spagnola e il folklore latinoamericano. Più tardi, per la casa discografica “Naïve”, ha registrato “La Voce di Orfeo”, disco dedicato alla figura del celebre tenore aretino Francesco Rasi e “Odisea Negra” progetto centrato nella cultura caraibica del centro america. Recentemente ha registrato il cd “Misa de Indios” per la casa discografica francese “La Música” lavoro che include la famosa Misa Criolla del compositore argentino Ariel Ramírez. Recentemente, a capo dell’ensemble La Chimera, ha diretto l’opera “La Púrpura de la Rosa” al “Musikfestspiele Sanssouci” di Potsdam, Germania, suscitando un enorme successo da parte della critica e del pubblico. Nell’ottobre 2016 ha diretto “L’Orfeo” di Claudio Monteverdi nel Teatro di Rancagua, Chile.
Il concerto è inserito nel cartellone di Palermo Capitale della Cultura e i biglietti sono disponibili un’ora prima dello spettacolo al costo di 12/8 euro.