Le ali della Libertà

sghaTratta dal racconto Rita Hayworth e dal Shawshank Redemption di Stephen King. Nel 1946 un direttore di banca, condannato per l’uccisione della moglie e del suo amante, è inviato al carcere di Shawshank. L’amicizia con un ergastolano nero e la competenza fiscale lo aiutano a sopravvivere. Questo film è il più intelligente ma forse sottovalutato dramma carcerario che il cinema abbia mai prodotto. L’inesorabile scorrere del Tempo e l’ingiusta Giustizia sono i due punti cardine. Grandissimi gli attori Tim Robbins e Morgan Freeman.
Altrettanto maiuscola la prova di Thomas Newman: a lui l’arduo compito di incorniciare tutto questo, e di creare un suono che risulti severo ma mai privo di speranza. Nel titolo in italiano questo è molto chiaro: “Le Ali della Libertà”.