2852Il canto della Terra di Gustav Mahler ovvero “Das Lied von der Erde” è una composizione per voci soliste e orchestra che egli scrisse negli ultimi anni della sua vita e la cui particolarità è l’integrazione fra Lied e Sinfonia. In questo lavoro, come in tanti altri, Mahler non si stacca mai dal linguaggio tonale, sebbene crei le condizioni per portarlo al limite, conferendone la possibilità di “rivederlo” ovvero di esplorarne gli orizzonti attraverso nuovi linguaggi. Qualcuno sostiene che se Mahler fosse vissuto qualche decennio più tardi sarebbe stato un jazzista. Di certo ci sono oggi jazzisti che ne considerano il modello e ne imitano, a modo loro, le idee musicali. L’ensemble trentino Sonata Islands ha rivisitato proprio “Das Lied von der Erde” mescolando jazz, rock e musica colta, per un prodotto davvero interessante anche grazie a musicisti del calibro di Achille Succi, Giovanni Falzone e Francesco Cusa.

Buon ascolto.