Sabato 19 febbraio 2021, ore 18.00

Musiche di Ludwig van Beethoven e Johannes Brahms

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Relatore Laura Ferreri (neuroscienziata)

Direttore Ruben Jais

Musica & Scienza è una rassegna unica nel suo genere, un tratto distintivo dello spirito di divulgazione dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. Interdisciplinarità e volontà di comunicare a tutti, specialisti e non, sono due delle cifre che contraddistinguono questa appassionante rassegna, in un tentativo di ricerca di analogie, similarità, principi che ricorrono, e che ci aiutano, forse, a decifrare meglio la realtà in cui viviamo.

L’appassionante rassegna Musica & Scienza giunge al suo secondo appuntamento della stagione 2021/2022. Dopo aver dialogato con l’astrofisica, all’Auditorium di Milano la musica si trova a dialogare con le neuroscienze, sabato 19 febbraio alle ore 18, riflettendo sui meccanismi neuronali che, grazie all’arte dei suoni, vengono bypassati, rivelando la sua funzione terapeutica. Protagonisti di questo avvincente appuntamento saranno Ruben Jais, Direttore generale e artistico dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, che, sulle note di Beethoven e Brahms, dialogherà con la neuroscienziata Laura Ferreri.

Una lezione-concerto che proporrà all’ascoltatore un percorso alla scoperta della sinfonia neurale che ha luogo nel nostro cervello quando entriamo in contatto con la musica. Partendo dalla relazione tra uno degli elementi fondamentali della musica, ovvero il ritmo, e la sincronizzazione dei nostri neuroni, il viaggio proseguirà tra le basi cerebrali delle emozioni musicali e della “pelle d’oca” che accompagna i brani che più ci piacciono. L’obiettivo finale sarà comprendere come fare e ascoltare musica ci porti ad attivare il nostro cervello interamente, mettendo in atto dei processi di plasticità neurale, che risultano fondamentali per la stimolazione e la riabilitazione di funzioni cognitive complesse, come il linguaggio o la memoria. Ancora una volta, la riflessione viene portata sul palco dell’Auditorium di Milano, alla scoperta degli effetti benefici di un’arte, la musica, non nella sua accezione, assai parziale e riduttiva, di passatempo o sottofondo, ma nella sua valenza terapeutica, la musica come medicina per il cervello.

La domanda da cui si parte è: cosa accade nel nostro cervello quando ascoltiamo musica? Dal fenomeno della sincronizzazione delle onde cerebrali, alle basi neurali delle emozioni musicali, fino alle possibili implicazioni cliniche della plasticità cerebrale promossa dalla musica. Il Cervello Musicale è il secondo appuntamento di Musica&Scienza, rassegna riconfermata in questa stagione dai gli straordinari successi registrati nelle scorse edizioni.