haenddddelGeorg Friedrich Händel è stato il più grande compositore barocco del Settecento. Le arie delle sue opere sono di una bellezza da brivido, parlano di amore, gelosia e istinto sanguinario, sono popolate di cavalieri, draghi e streghe. Ma l’uomo Händel era considerato tirchio, ingordo e malvagio. Come poteva coincidere la severa personalità di Händel con la sua musica meravigliosa? In questo romanzo barocco dalle tinte forti, l’universo intimo del compositore si dipana grazie alla fantasia dello storico delle idee Carl-Michael Edenborg. Il lettore segue Händel dalla sua infanzia e gioventù in Germania, segnata da semplici e rigide abitudini, attraverso gli anni emozionanti in Italia, fino alla sua vita a Londra dove viene acclamato come il più grande compositore al mondo. Nel romanzo acquista particolare rilievo il suo amore infelice per le superstar dell’epoca, i castrati.


Carl-Michael Edenborg (1967), scrittore, editore e storico delle idee, è autore di diversi libri su alchimia ed erotismo, alcuni pubblicati con lo pseudonimo di Gunnar Blå. Händel e un destino perverso è stato il suo primo romanzo, pubblicato nel 2012 in Svezia, dove ha riscosso un grande successo di critica.

Luca Vaccari (1964), laureato in lingue e letterature scandinave all’Università Statale di Milano, è traduttore professionista dallo svedese, dal norvegese e dal danese. Dopo aver trascorso alcuni anni a Stoccolma, vive e lavora a Modena.