Un pianoforte e il suo violoncello

butta pinciniIl violoncello ed il pianoforte di Luca Pincini e Gilda Buttà, attraverso un sodalizio artistico e nella vita, rappresentano quanto di più interessante si possa immaginare dell’accostamento di due straordinarie ed eclettiche personalità di musicisti. Entrambi, dopo essere stati brillanti e precoci studenti, al Conservatorio di Milano ed alle Accademie di Santa Cecilia e Chigiana, con illustri Maestri quali Carlo Vidusso, Franco Maggio Ormezowsky, Misha Maisky, hanno intrapreso la via dei concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo numerose vittorie e premi. Ma è stato durante il progressivo e crescente successo di pubblico, durante le loro due carriere, che si sono incontrati, stabilendo una particolare forma di collaborazione concertistica, rispettosa della più autorevole tradizione ed allo stesso tempo assai innovativa, nei veri caratteri interpretativi, nell’originale progettualità musicale, così come nell’autentico stile con il quale si sono posti davanti alle platee di tutto il mondo. Il fatto nuovo è che, pur essendo due solisti dalle forti identità, riescono ad esprimere un perfetto equilibrio musicale. Oltre alle più interessanti e molteplici realizzazioni musicali, in collaborazione con grandi personaggi dei mondi del classico, come del jazz, pop, rock, canzone d’autore, minimalista, etnico, elettronico, sono notoriamente destinatari di importanti ruoli solistici nel mondo della musica per immagini, in particolare il Cinema. Per loro, Ennio Morricone, Gianni Ferrio, Armando Trovajoli, Luis Bacalov, Nicola Piovani, Franco Piersanti, Paolo Buonvino, Carlo Siliotto, Antonio Di Pofi, Marco Betta, Lele Marchitelli, e…tantissimi altri, hanno composto tra i più importanti temi per tanti famosi films.
Tra le centinaia di colonne sonore alle quali hanno partecipato, li possiamo facilmente riconoscere, insieme o singolarmente, in “La Piovra”, “Love Affair”, “Legami”, “La leggenda del pianista sull’oceano”, ”Canone inverso”, ”Il Papa Buono”, ”La Sconosciuta”, “Baarìa”, ”Le notti di Pasquino”, “La voce della luna”, “Caro diario”, “la Stanza del figlio”, “Les Enfants du siécle”, “Il cielo cade”, “Almost America”, “Padre Pio”, ”Preferisco il rumore del mare”, “Cuore”, “Il Commissario Montalbano”, “Il Caimano”, “L’ultimo bacio”, “Ricordati di me”, “Baciami ancora”, “Piazza delle cinque lune”, “Aldo Moro”, “Ferrari”, “Io Napoleone”, “Piano solo”, “Caos Calmo”, ecc… ecc…
In particolare, sono costantemente impegnati in tutte le produzioni di Ennio Morricone (discografia, colonne sonore, musica assoluta, tournèe in tutto il mondo), il quale ha affidato loro, in esclusiva e con dedica, nuove pagine della sua musica, nonché vari arrangiamenti delle sue colonne sonore.
Ultime uscite discografiche: “Two Skies”, “Composers”, “CLATAJA”.