Difficile immaginare che in una città dalla vita musicale straordinariamente ricca come Padova il pubblico non abbia mai potuto ascoltare dal vivo una sinfonia di Anton Bruckner, vale a dire di uno tra i più celebri compositori dell’Ottocento. Il concerto della 53a Stagione OPV in programma giovedì 29 novembre (Auditorium Pollini, ore 20.45) colmerà la lacuna con la Sinfonia n. 4, nota anche con l’appellativo “Romantica”, che l’OPV affronterà per la prima volta nella sua storia diretta dal maestro Marco Angius.

 «A quanto ci risulta la Quarta di Bruckner non si è mai ascoltata a Padova – commenta Angius –. In ogni caso, per l’OPV costituisce un debutto cruciale, almeno quanto lo fu la Seconda di Mahler all’inizio della 50a Stagione, nel primo concerto che diressi da Direttore musicale.»

La rarità delle esecuzioni bruckneriane è conseguenza anche dell’impegno richiesto dalla partitura in termini di forze orchestrali. «Diversamente da quanto si possa immaginare – prosegue il Direttore – il sinfonismo di Bruckner appare qui equilibrato a una scrittura, in particolare nel secondo movimento, che conosce momenti cameristici e di speciale morbidezza negli archi. Sarà un’esperienza intensa ed emozionante, dal punto di vista musicale ma anche acustico: la musica di Bruckner che si espande e vive nello spazio sarà la nostra sfida al mondo degli mp3 e dell’ascolto digitale ad alto tasso di compressione.»

 Altrettanto nuova la rilettura di Luciano Berio della celeberrima Sonata op 120 n. 1 per clarinetto di Johannes Brahms, che sarà anche l’oggetto della Lezione di sabato con Guido Barbieri in programma il 1 dicembre (Sala dei Giganti, ore 17.30), che sarà ripresa dalle telecamere di Rai5 per un nuovo ciclo di trasmissioni televisive con l’OPV.

 «Si tratta del primo appuntamento di un ciclo che proseguirà il prossimo anno con le Romanze per tenore di Verdi e con i Fünf Frühe Lieder di Mahler – conclude Angius –. È il nostro omaggio a Luciano Berio, il Maestro dei ‘travestimenti’ in musica, a 15 anni dalla scomparsa, avvenuta nel 2003.»

Solista nella prima parte del concerto sarà Luca Lucchetta, già primo clarinetto dell’OPV e valentissimo solista con all’attivo registrazioni eperformance di tutte le pagine più rappresentative del repertorio del suo strumento, su strumenti moderni e antichi.

Il concerto sarà anticipato dalla prova generale aperta al pubblico alle ore 10.30 e da una introduzione all’ascolto con i protagonisti della serata alle ore 19.45, sempre in Auditorium.

 La Stagione concertistica è realizzata con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione del Veneto, del Comune di Padova e di Fondazione Antonveneta.