Il premio Busoni Giuseppe Andaloro e l’enfant prodige Giulia Rossini solisti di Toscana Classica

Pianoforti e orchestra, tutto Mozart

Domenica 11 e lunedì 12 giugno 2017 – ore 21 – biglietti 20/15 euro
Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio – Piazza Santo Stefano – Firenze

ORCHESTRA DI TOSCANA CLASSICA
Direttore: MARCO ALIBRANDO
Pianoforte: GIUSEPPE ANDALORO e GIULIA ROSSINI
Musiche di W.A. Mozart

Lui è un talento affermato del pianoforte, vincitore, tra gli altri, di uno dei massimi riconoscimenti del settore, il Premio Busoni. Anche lei ha capito presto che il pianoforte sarebbe stato la sua vita, imponendosi sin da giovanissima tra le promesse della classica.

Giulia Rossini e Giuseppe Andaloro sono i solisti dei due concerti dell’Orchestra di Toscana Classica in programma domenica 11 e lunedì 12 giugno all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (ore 21 – biglietti 12/10/5 euro – sconti e promozioni per i titolari della Firenze Card – prevendite www.boxol.it e nei giorni dei concerti presso lo stesso Auditorium), sotto la guida del direttore Marco Alibrando.

Il doppio appuntamento è dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart e vede in primo piano il “Concerto per due pianoforti e orchestra K 365” e il “Concerto per pianoforti e orchestra K 242, Lodron”, chiudono le serate la “Sinfonia n. 33 in si bemolle maggiore K 319”.

Ricco di pathos e sensibilità timbrica è il concerto K 365 che “Amadé” compose per sé e per la sorella Nannerl nel 1779, al rientro a Salisburgo dopo una serie di date parigine: partitura in cui spiccano il rapporto tra i due solisti e tra questi e l’orchestra, in un gioco di ruoli che ne esalta la brillantezza.

Di qualche anno precedente – e concepito per ben tre pianoforti – il “Concerto n. 7 in fa maggiore K 242”, commissionato dalla famiglia Lodron ed evoluzione dello stile galante, mentre il finale è riservato all’estroversa e luminosa “Sinfonia n. 33 in si bemolle maggiore K 319”.

Diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio di Milano, Giulia Rossini si è aggiudicata numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui il Bradshaw and Buono International Piano Competition e il Premio Venezia. Frequenta l’ultimo anno dell’Accademia Internazionale “Incontri col maestro di Imola”, nella classe di Leonid Margarius. Ha debuttato nel 2009 e tra i tanti concerti che l’hanno vista protagonista in Italia e all’estero impossibile non ricordare quello alla Carnegie Hall di New York, nel 2012.

Giuseppe Andaloro e vincitore di importanti riconoscimenti tra cui il Premio Busoni, che qualche anno addietro lo impose all’attenzione dei circuiti internazionali. Da allora una carriera in continua ascesa, al fianco della London Philharmonic Orchestra, della Symphony Orchestra di Tokyo e di altri noti ensemble.

La stagione 2017 di Toscana Classica è realizzata con il contributo di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e Comune di Firenze, con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze.

Biglietto intero 20 euro. Biglietto ridotto a 15euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di un documento). Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze è riservato uno sconto del 15% (o tre biglietti al prezzo di due).

I biglietti sono disponibili in prevendita attraverso il circuito Box Office (www.boxol.it tel 055.210804). Servizio prevendite anche presso le sedi degli spettacoli nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria di Toscana Classica, tel 055.783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com.

Programma concerti domenica 11 e lunedì 12 giugno
Wolfgang Amadeus Mozart – Concerto per due pianoforti e orchestra K 365
Wolfgang Amadeus Mozart – Concerto per pianoforti e orchestra K 242 “Lodron”
Wolfgang Amadeus Mozart – Sinfonia n. 33 in si bemolle maggiore K 319