Cenni sulla vita di Antonio Vivaldi

Caduto nell’oblio ma riscoperto nel XX secolo

vivaldi23

Nacque a Venezia il 4 marzo del 1678. Il suo nome per intero è Antonio Lucio Vivaldi.
Fu compositore e violinista del tardo barocco veneziano. E’ considerato il più importante, influente e originale compositore della penisola italiana della sua epoca. Contribuì significativamente allo sviluppo del concerto, soprattutto solistico, genere iniziato da Giuseppe Torelli, e della tecnica del violino e dell’orchestrazione.

Fu compositore anche di opera lirica. La sua opera compositiva comprende inoltre numerosi concerti, sonate e brani di musica sacra.

Le sue opere influenzarono numerosi compositori del suo tempo, soprattutto tedeschi, tra cui Bach, Pisendel e Heinichen.

Come avvenne per molti compositori del barocco, dopo la sua morte il suo nome e la sua musica caddero nell’oblio. Fu grazie alla ricerca di alcuni musicologi del XX secolo, come Arnold Schering, Marc Pincherle, Alberto Gentili e Alfredo Casella, che Vivaldi uscì dalla dimenticanza. Le sue composizioni più note sono i quattro concerti per violino conosciuti come Le quattro stagioni, celebre esempio di musica a soggetto.

Morì a Vienna il 28 luglio 1741.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *